Carlo Pelliccia - Pagina Web personaleCarlo a fumetti

ioProgrammo 187

Notizia pubblicata il 2 Settembre 2013, alle ore 16:00

ioProgrammo 187

Buon rientro dalle ferie a tutti (per chi c'è stato, io ad esempio devo ancora andarci).

In edicola vi aspetta ioProgrammo 187, il numero della rivista di Settembre/Ottobre 2013.

Non sono riuscito a prendere per la sesta volta consecutiva l'argomento principale della copertina, che in questo numero è giustamente dedicata ad iOS, con un pezzo scritto dal mio amico Fabio Cuomo.

Per trovare il primo dei miei due pezzi contenuti in questo numero, dovete guardare nella parte un po' più bassa della copertina: "Il trova amici con Google Maps". Si tratta di un tutorial Android che esplora due differenti temi. Il primo tema sono le nuove API di Google Maps per Android. Presentate alcuni mesi fa, in occasione del Google I/O, hanno cambiato la maniera di programmare in Android con le celebri mappe di Google. L'articolo, passo dopo passo, spiega come scaricare il nuovo SDK, come configurare un progetto, come ottenere una API Key e come programmare con la nuova libreria. Il secondo argomento affrontato dall'articolo sono le API di Quickblox per Android. Quickblox è un servizio cloud che permette la creazione di applicazioni client/server senza scrivere una riga di codice server! Si tratta, in termini più concreti, di una piattaforma di back-end offerta a servizio, che implementa le più classiche funzionalità server richieste da una app: registrazione degli utenti, check-in su posizione geografica, notifiche push ed altro ancora. Le mappe di Google e la piattaforma di Quickblox vengono miscelati nel corso dell'articolo per implementare di una sorta di Latitude, cioè un social georeferenziato, dove ogni utente iscritto fa check-in con un messaggio di stato, e tutti gli altri possono visualizzare sulla mappa dove è e cosa digita.

Il secondo mio articolo compreso in questo numero della rivista è sempre dedicato al sistema mobile di Google, ed è un pezzo di introduzione sul neonato Android Studio, il nuovo IDE di sviluppo pensato appositamente per gli sviluppatori Android. Nelle quattro pagine che compongono il pezzo faccio una presentazione dell'ambiente, spiego come si scarica, si installa e si configura, ne illustro il funzionamento di base e, soprattutto, mi soffermo ad elencare le novità e le differenze con Eclipse ADT.

EOF